Dea


Un termine che implica che Dio come divinitÓ Ŕ femminile per genere. Come lo Spirito Collettivo (o Dio) non Ŕ nÚ una divinitÓ, nÚ appartiene ad alcun genere, il termine Ŕ o simbolico o usato in modo incorretto. Il genere Ŕ formato solo come espressione dello spirito. L'idea della Dea era in effetti nota nelle religioni antiche. Sta riemergendo nell'ultima parte del ventesimo secolo in parte per contrastare il dogma tradizionale giudaico cristiano che per il revival di alcune tradizioni antiche.

Alcune organizzazioni usano il termine in un modo molto affine al significato attribuitogli nella mitologia greca. Riflette il concetto delle divinitÓ separate che regolano distinte aree o aspetti. Infine, lo stato conscio riuscirÓ a fare luce sul fatto che tali distinzioni tra maschio e femmina sono molto limitate a determinati regni dell'esistenza.


Pagina dei contenuti